Madonna della Salute 2021

Madonna della Salute 2021

Vi avevamo promesso che ci sarebbe stato ancora qualcosa da raccontare nel 2021, ed eccoci qua a mantenere la promessa! Oggi è il 21 Novembre, a Venezia è Festa Cittadina (anche perché la Festa del Patrono, San Marco, sarebbe il 25 Aprile, già Festa Nazionale della Liberazione: i veneziani recuperano oggi). E cosa si festeggia? La Madonna della Salute!

Basilica della Madonna della Salute, in restauro (2021)

La Basilica della Madonna della Salute venne progettata da Baldassarre Longhena in seguito al Voto della Repubblica Serenissima, che promise alla Madonna la costruzione della Chiesa in caso di liberazione dalla Peste del 1630-1631 (era già andata bene con la Peste del 1575-1577, in seguito alla quale era stata affidata ad Andrea Palladio la Basilica del Redentore: perché non riprovarci?). La posizione è invidiabile: a fianco della Dogana da Mar, all’inizio del Canal Grande, di fronte a Piazza San Marco.

La pianta è insolitamente ottagonale (e al centro di essa è incisa la scritta: UNDE ORIGO INDE SALUS, perché solo “dalla Madonna da cui abbiamo avuto Origine possiamo ricevere la Salute”) la Chiesa è dotata di 2 cupole e 2 campanili e l’Altare Maggiore presenta una meravigliosa icona di Maria con un nome speciale…

Pianta ottagonale
L’Altare Maggiore

Parliamo della celebre Mesopanditissa: significa “Mediatrice di Pace”, ed è così definita perché è al suo cospetto che fu posta la fine della Guerra per la conquista di Candia; venne però portata a Venezia dal Doge Morosini molto più tardi, nel 1670, quando quella che è l’odierna Creta fu invece conquistata dagli Ottomani. Definita “Madonna della Salute” per l’azione salvifica nei confronti della Peste, è una delle icone più famose di Venezia e nei giorni della Festa viene ulteriormente arricchita con una corona e altri preziosi ornamenti.

La “Mesopanditissa”
Mesopanditissa a Festa (foto by guidedtoursinvenice.com)

Ogni anno il Comune allestisce un Ponte Votivo galleggiante, che porta da Santa Maria del Giglio (vicino a San Marco) a Campo S. Gregorio, che agevola l’arrivo alla Basilica.

Il Pellegrinaggio prevede anche una sorta di “percorso obbligato”, che porta i fedeli/veneziani/pellegrini ad attraversare l’interno del Santuario, passare dietro all’Altare Maggiore, ammirare il Coro ligneo, visitare la splendida sacrestia e uscire dal Chiostro del Seminario Patriarcale, immancabile. E voi? Ci siete mai stati? O ci verrete? Dohlomiti vi aspetta! MV

Madonna della Salute by Night

P.S. Perché si festeggia il 21 Novembre? Perché è il giorno in cui la Vergine Maria, al compimento del primo anno, venne presentata al Tempio dai genitori Gioacchino ed Anna. Proprio per questo l’icona è stata posta al centro dell’altare nientemeno che il 21 Novembre 1670.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.